Browse By

LAB-EL – Laboratorio di E-learning

Presentazione

Sebbene l’introduzione delle innovazioni tecnologiche nei contesti formativi sia stata per lo più storicamente ricondotta alle politiche di sostegno “tecnico” dei settori amministrativi delle aziende, per garantire una più efficace ed efficiente soluzione delle problematiche di natura amministrativo/gestionale, con l’avvento della “new economy” il ruolo della tecnologia è andato modificandosi anche nelle istituzioni preposte tradizionalmente alla istruzione, alla formazione e alla ricerca.

Grazie alla flessibilità offerta dai sistemi informatici di Rete, infatti, è possibile avvalersi delle opportunità disegnate dagli attuali scenari del “long life learning”, dove una corretta integrazione/raccordo tra istruzione, formazione (erogate anche con il contributo dei sistemi di e-learning) e attività professionale può rappresentare, in potenza, una risposta concreta alle esigenze:

  • dei singoli individui, per accrescere la propria istruzione o le proprie competenze-capacità professionali, grazie a percorsi formativi coerenti con le loro aspirazioni e/o fabbisogni specifici,
  • delle organizzazioni, per cogliere il vantaggio competitivo generato da una efficace ed efficiente gestione e valorizzazione delle risorse umane di cui dispongono.

In una fase in cui sia l’istruzione scolastica e universitaria sia la formazione professionale, convengono sull’importanza attribuita alla qualità dell’apprendimento erogato avvalendosi degli strumenti dell’e-learning, è indubbia la necessità di elaborare, definire e condividere, tra gli operatori del settore, indicazioni e suggerimenti in grado di orientare i formatori e gli utenti/studenti verso la scelta di soluzioni formative efficaci ed efficienti.

Il LAB-EL – Laboratorio di E-learning (LAB-EL) rappresenta l’opportunità di condurre, all’interno del Dipartimento di Scienze dell’educazione, percorsi formativi e sperimentazioni sull’e-learning intesi innanzitutto come esperienze di insegnamento/apprendimento (caratterizzate da spazi, tempi, luoghi, emozioni): assicurando un coordinamento dei progetti profondamente rispettoso della pluralità dei punti di vista disciplinari, didattici e tecnologici.

Andrea Reggiani