Chi siamo

Responsabile

Roberta Caldin
Responsabile scientifico del LAB-INT (Laboratorio INclusione e Tecnologie) – Dipartimento di Scienze dell’Educazione “G.M. Bertin”; Presidente della Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione; Professore Ordinario di Pedagogia Speciale. È tra i Soci fondatori della SIPeS (Società Italiana di Pedagogia Speciale) ed è co-direttrice e fondatrice dell’ Italian Journal of Special Education for Inclusion; è nel Consiglio Direttivo della SIPeD (Società Italiana di Pedagogia), dall’a.a. 2013/2014; ed è nel Comitato Scientifico Nazionale MIUR-Conferenza Nazionale dei Presidi di Scienze della Formazione (CNPSF) dall’a.a. 2011/2012. È membro del Conselho Nacional de Desenvolvimento Científico e Tecnológico – Ministério da Educação del Brasile.
Partecipa a iniziative di cooperazione internazionale di formazione e di ricerca sia con l’ateneo bolognese che con Educaid e Save the Children. E’ autrice di numerose pubblicazioni, tra cui: Da genitori a genitori. Esperienze e indicazioni per famiglie di bambini con deficit visivo (a cura di, 2015); Cooperaciòn e Inclusiòn Escolar. Proyecto “Apoyo a la Promociòn y al Desarrollo de la Escuela Inclusiva en El Salvador” (con Guerra e Taddei, 2014), L’integrazione scolastica nella percezione degli insegnanti (con Canevaro, Ianes, d’Alonzo, 2011).
Collabora sistematicamente con: SUPSI (Scuola Universitaria Professionale Svizzera Italiana); Fondazione “E. Zancan” Centro Studi e Ricerca Sociale – Padova; Fondazione “Paideia” di Torino; Fondazione italo-olandese “R. Hollman” di consulenza e sostegno del bambino con deficit visivo; Istituto “F.Cavazza” di Bologna.

Comitato scientifico

Luigi Guerra
Direttore del Dipartimento di Scienze dell’Educazione “Giovanni Maria Bertin”
Professore ordinario di DIDATTICA E PEDAGOGIA SPECIALE, Università di Bologna
Roberta Caldin
Presidente della Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione (sede di Bologna)
Professore straordinario di DIDATTICA E PEDAGOGIA SPECIALE, Università di Bologna
Giuseppina Speltini
Professore ordinario di PSICOLOGIA SOCIALE, Università di Bologna
Patrizia Sandri
Professore associato di DIDATTICA E PEDAGOGIA SPECIALE, Università di Bologna
Elena Malaguti
Ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione, Università di Bologna

Componenti

Roberto Dainese, Ricercatore a tempo determinato tipo B) (senior) presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Bologna, dove svolge attività di studio e ricerca nell’ambito della Didattica per l’inclusione e della Pedagogia Speciale. È impegnato in attività di cooperazione, di ricerca e di formazione in progetti internazionali in El Salvador, Kosovo, Albania e Malta. È membro del Quality Board del Progetto di ricerca triennale “MUSE” – Modernity and Disability: Ensuring Quality Education for Disabled Students” e Coordinatore scientifico nell’ambito dell’Accordo di rete per la realizzazione del Progetto INS. “Impariamo diversamente”, finanziato dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.
È socio della SIPeS (Società Italiana di Pedagogia Speciale), della SIPeD (Società Italiana di Pedagogia), dell”A.I.R.I.P.A. (Associazione Italiana per la Ricerca e l’Intervento nella Psicopatologia dell’Apprendimento).
Tra le sue numerose pubblicazioni, ricordiamo: Le sfide della Pedagogia Speciale e la Didattica per l’inclusione (Franco Angeli, 2016); Pensare la Didattica come pratica inclusiva (CLEUP, 2012) – tradotto in lingua albanese (hanno contribuito alla pubblicazione l’Agenzia Italiana di Cooperazione allo Sviluppo e Save the Children Italia ONLUS (CLEUP, 2016); Didáctica para la inclusión. Fundamentos teóricos y meteorológicos para atender a estudiantes con necesidades educativas especiales (hanno contribuito alla pubblicazione la Cooperazione Italiana, l’ONG EducAid e il  Ministerio de Educación di El Salvador); Sistemi scolastici e prospettive inclusive (CLEUP, 2012).

Enrico Angelo Emili, Dottore di ricerca in Pedagogia presso l’Università di Bologna-dottorato XXV ciclo.
Attualmente è Assegnista di Ricerca in Didattica e Pedagogia Speciale presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione “G.M. Bertin”, dell’Università di Bologna.
Nel triennio 2010-1013 é stato referente per i disturbi specifici di apprendimento (DSA) e formatore sull’uso delle tecnologie compensative per l’USR Emilia Romagna. Nel 2013/2014 é stato il referente del Centro Territoriale per il Supporto alle disabilità (CTS) Marconi presso l’Ufficio Scolastico Provinciale di Bologna.
Dal 2013/2014, é membro del gruppo di ricerca dell’European Agency (for Special Needs and Inclusive Education) nel progetto “Raising Achievement of all Learners in Inclusive Education.
Svolge le sue ricerche nell’ambito dei disturbi specifici di apprendimento (DSA), del metodo di studio e delle Tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC). Formatore sui temi degli ausili e delle TIC nella didattica inclusiva, ha collaborato allo sviluppo di software compensativi opensource e sftw didattici.

Valeria Friso, Ricercatrice a tempo determinato di tipo A presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione “G.M. Bertin”dell’Università di Bologna. Laurea triennale in Educatore professionale nelle strutture sociali sanitarie culturali e ambientali presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Padova; Laurea specialistica interateneo in Scienze della Formazione Continua presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Padova e la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Ca’ Foscari di Venezia; Dottore di Ricerca in Scienze Pedagogiche, dell’Educazione e della Formazione presso l’Università degli Studi di Padova; Assegnista di Ricerca nel SSD M-PED/03 per due anni presso il Dipartimento FISPPA (Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata) dell’Università degli Studi di Padova e per due anni presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione “G.M. Bertin”dell’Università di Bologna. La sua attività di ricerca riguarda la disabilità adulta negli aspetti legati all’autonomia e all’inclusione sociale e la creazione di reti terrritoriali, temi che la vedono impegnata anche in attività formativa con enti ed istituzioni del territorio.

Alessia Cinotti, Dottore di Ricerca, con una tesi su Sfide familiari e disabilità. Il ruolo educativo dei padri. Attualmente, è Assegnista di Ricerca presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione “G.M. Bertin” (Università di Bologna). E’ membro della Società Italiana di Pedagogia Speciale (SIPeS) e della Società Italiana di Pedagogia (SIPED). Partecipa ad iniziative di cooperazione internazionale sia con l’ateneo che con EducAid. I suoi principali temi di ricerca riguardano la disabilità e le relazioni educative familiari; in particolare, ha indagato il ruolo dei fratelli e delle sorelle che vivono situazioni di disabilità (siblings) e quello dei padri. E’ autrice di numerose pubblicazioni su famiglia e disabilità, tra cui L’educare dei padri. Teorie, ricerche, prospettive e disabilità (co-curato con R. Caldin, 2016) e Padri e figli con disabilità. Incontri generativi, nuove alleanze (2016).

Ivan Traina, Project Manager e Research Advisor per il Dipartimento di Scienze dell’Educazione “G.M. Bertin” dell’Università di Bologna, dove dottorando in Scienze Pedagogiche (XXVI° ciclo). Laurea in Scienze della Formazione, European Care Certificate ed Executive Coach certification. Socio membro della Società Italiana Pedagogia Speciale (SIPeS), dell’Associazione Italiana Formatori (AIF) e Membro dell’International Coaching Federetion (ICF). Dal 2009 partecipa ai progetti del Dipartimento finanziati dall’Unione Europea, in materia di: ICT, lifelong learning, ricerca in educazione, metodologie di apprendimento, innovazione didattica e tecnologie assistive. In ambito accademico si occupa di approcci partecipativi ed emancipativi negli interventi con le persone disabili, compresi metodi di intervento non medico, tecnologie assistive e Design for All. Dal 2007 è responsabile del progetto “Dall’acqua in su – attività sportive per persone disabili” presso la Polisportiva Villaggio del Fanciullo (Bologna). Attualmente collabora con l’Ausilioteca e AIAS Onlus Bologna per l’implementazione di un servizio di Indipendent Living in appartamenti domotici, e con l’UOSi Riabilitazione Sclerosi Multipla dell’Istituto delle Scienze Neurologiche dell’ASL di Bologna nella conduzione di una sperimentazione relativa a percorsi di Life Coaching con un gruppo di pazienti volontari.

Luca Ferrari, Dottore di ricerca in Scienze Pedagogiche.
Dal 2006 partecipa a progetti finanziati dall’Unione Europea in materia di “nuove tecnologie digitali e innovazione didattica”. Nel triennio 2009-2012 ha preso parte in qualità di “giovane ricercatore” al progetto Ministeriale FIRB Learning4ALL. E’ stato consulente-formatore nei progetti di cooperazione internazionale Sostegno alla Promozione e Sviluppo della Scuola Inclusiva in El Salvador (2014) e Rafforzando la scuola inclusiva a tempo pieno in El Salvador (2016).
I suoi campi di interesse riguardano le tecnologie dell’istruzione e l’apprendimento, le risorse educative aperte (OERs), le ICT per l’educazione inclusiva, la ideazione e lo sviluppo di authoring tools e di CSCL pedagogical planners.

Cristina Fabbri, Tutor didattico – Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione.

Giuliana Santarelli, Cultore della materia per la Cattedra di Pedagogia Speciale – Prof.ssa Roberta Caldin – Università di Bologna e Professore a contratto. Laurea in Pedagogia con punti 110/110 e lode – relatore prof. Andrea Canevaro – e diploma di specializzazione per le attività di sostegno. Supervisore di Tirocinio dal 1999 al 2012 per il Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria, ha curato l’organizzazione dei Laboratori e nello specifico dei Laboratori del Corso Aggiuntivo di Sostegno. Ha organizzato i Progetti Sperimentali LIM dall’A.A. 2009-2010 al 2011-2012 per studenti e insegnanti col patrocinio dell’USR e in collaborazione con ASPHI. E’ socia corrispondente della SIPeS, Società Italiana Pedagogia Speciale. Presidente dal 1998 della .F.N.I.S.M. di Bologna – Federazione Nazionale Italiana Insegnanti Scuola Media, fondata da Gaetano Salvemini – è impegnata in attività di ricerca di carattere nazionale per il MIUR nella formazione degli insegnanti.

Sara Donini, Gruppo Abele, Torino.

Milena Brugnoli, Settore informatico, Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione, Università di Bologna.

Marta Nicotra, AFORM – Settore Diritto allo Studio – Ufficio Convenzioni per il Diritto allo Studio – Servizio per gli Studenti Disabili.

Paolo Marchesini, Laurea in Scienze dell’Educazione, indirizzo “Educatore professionale extra-scolastico”, nell’a.a 1999/2000 presso l’Università di Bologna, con punti 110/110 e lode. Dal 1990 collabora con la cooperativa sociale Casa Santa Chiara di Bologna, che accoglie persone con deficit mentale, prima come educatore poi come pedagogista ed attualmente nella selezione del personale. Dal 2001 opera presso AFORM – Settore Diritto allo Studio – Ufficio Convenzioni per il Diritto allo Studio – Servizio per gli Studenti Disabili, in supporto alle iniziative del Delegato del Rettore per la Riduzione degli Handicap, concernenti l’integrazione degli studenti disabili nell’Ateneo. Oltre alla condivisione con il gruppo di lavoro e alla riflessione che da essa scaturisce sulle tematiche della pedagogia speciale, le specifiche competenze riguardano: interventi in favore di studenti con deficit motori e di studenti con DSA; gestione e formazione dei volontari in Servizio Civile Nazionale (Operatore Locale di Progetto e Formatore); residenzialità e domiciliarità; accessibilità; comunicazione; lavoro di rete; formazione.